Isole della Toscana Versione Italiana
Arcipelago Toscano: Isola d'Elba, Isola del Giglio, Isola di Capraia, Giannutri, Montecristo, Pianosa e Gorgona
Isola d'Elba Capraia Giglio Pianosa Montecristo Giannutri Gorgona

HOME
Le isole della Toscana
Come arrivare
ISOLA D'ELBA
Campo nell'Elba
Capoliveri
Marciana
Marciana Marina
Porto Azzurro
Portoferraio
Rio Marina
Rio nell'Elba
Capraia Isola
Isola del Giglio
ALTRE ISOLE
Pianosa
Montecristo
Giannutri
Gorgona
  L'ISOLA DI PIANOSA

L'isola di Pianosa L'isola di Pianosa
Il suo nome deriva etimologicamente da “Planasia" che ne indica la peculiarità: essere l'unica dell'arcipelago con conformazione per la maggior parte piana, raggiungendo una elevazione massima dal mare pari a 29 metri.
Pianosa, quinta per estensione delle sette isole dell'Arcipelago Toscano, si trova a Sud-Ovest dell'isola d'Elba e comprende anche due isolotti minori. Uno è situato sul lato orientale e prende il nome di La Scola, l'altro chiamato la Scarpa, si trova all'estremità settentrionale dell'Isola a ridosso della Porta del Marchese.
A cavallo tra il 1996/1997, quest'isola è stata inclusa nel Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano e, per questo, nel raggio di 1 miglio dalla costa sono vietati navigazione e pesca. Si può solo accedere previo permesso della Direzione del Parco e i turisti possono solo recarsi ad una spiaggia incantevole, la più vicina la paese, in cui si consiglia di praticare snorkeling.
Per molti anni penitenziario e colonia penale, oggi Pianosa é pressoché disabitata. L'esistenza di questo carcere e il fatto di essere parte del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano l'hanno preservata, per 150 anni, dalla contaminazione. I fondali cristallini, infatti, sono popolati da varie specie marine (pesce ago, salpa,dentice, triglia, sarago, aragosta...) che trovano riparo tra le praterie della cosiddetta Posidonia oceanica (le piante che costituiscono "il polmone del Mediterraneo"). Spesso, inoltre, si possono incontrare delfini, mentre raramente testuggini e grossi cetacei. Caratterizzata da tratti di costa rocciosa alternati a sabbiosa, la Cala san Giovanni (o Cala Giovanna) rappresenta la spiaggia più pittoresca, in cui si possono trovare le rovine di una villa romana.
Alloggiare sull'isola non è tuttora possibile ma si può visitare solo ed esclusivamente con visite guidate in gruppi di massimo 250 persone complessive al giorno.
Per raggiungerla si può partire in traghetto da Piombino (per informazioni contattare la Soc. Toremar dell'Isola d'Elba di Rio Marina: Tel. 0565 / 962073) o dall'Isola d'Elba, in particolare da Marina di Campo -Portoferraio e Marciana Marina.

 
ACCOGLIENZA
Hotel
Bed & Breakfast
Affittacamere
Agriturismi
Campeggi
USCIRE
Ristoranti
Enoteche
Bar
ARTE
Borghi e paesi
Castelli e torri
Chiese
COMPRAR CASA
Immobiliari
2008 - 2016 © IsoleDellaToscana.it: info@isoledellatoscana.it | Credits




eXTReMe Tracker